Mission

Valorizzare la trasformazione digitale

Valorizzare la trasformazione digitale. È questa la mission di Digital Bridge, e insieme, la principale ragione per cui abbiamo deciso di farla nascere come realtà aziendale.

La trasformazione digitale è un processo già in atto, da anni, e coinvolge i più diversi spazi sociali ed economici del Paese.

Inevitabilmente, questo processo ha investito anche la pubblica amministrazione, cardine del vivere collettivo e dell’interazione tra cittadino e istituzioni. I comuni rappresentano all’interno della PA una delle infrastrutture più diffuse, ma è anche quella più debole e meno supportata nel percorso di digitalizzazione e attuazione dell’agenda digitale.

Vuoi per scarsità di personale, vuoi per una non adeguata preparazione professionale, vuoi per le esigue risorse finanziarie a disposizione, i comuni italiani, di cui il 70% conta una popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, devono essere supportati e accompagnati nel percorso di trasformazione digitale. Come raccomanda l’Agid, vanno attuate azioni concrete da mettere in campo per accelerare l’inclusione anche del più piccolo e disagiato ente locale.

I Comuni costituiscono l’infrastruttura istituzionale ed amministrativa di base del Paese che tutti i giorni interagisce con i cittadini e le imprese per dare risposte alle loro istanze. Parliamo di un’infrastruttura insostituibile che ha bisogno di essere ammodernata nella governance e nell’organizzazione, come indica in modo chiaro il percorso di trasformazione digitale delineato da AgID con il Piano Triennale per l’Informatica nella P.A.

L’obiettivo, ambizioso, è quello di contribuire alla nascita del Comune Digitale, inteso come amministrazione moderna che opera con trasparenza e garantendo il diritto di accesso e fruizione a servizi di qualità.

Il Comune Digitale come nuovo modello di relazione tra amministrazione e cittadini

Apparirà più chiara, adesso, la scelta di stabilire la sede legale ed operativa a Caposele, comune dell’Alta Irpinia da cui abbiamo deciso di far partire il nostro contributo all’avvio di un processo d’innovazione digitale in grado di rivoluzionare i pilastri istituzionali delle comunità locali: P.A., Impresa e Scuola.